Gestione Reclami

Reclami

Eventuali reclami possono essere presentati a Fidi Toscana S.p.A. indirizzandoli all’attenzione del “Responsabile gestione reclami”, tramite una delle seguenti modalità:

  • Lettera raccomandata A/R a: Fidi Toscana S.p.A. – Ufficio Reclami – Viale Mazzini n° 46– 50132 – Firenze (FI)
  • Posta elettronica a  reclami@fiditoscana.it
  • Posta certificata a mail@pec.fiditoscana.it
  • Fax indirizzato all’Ufficio Reclami al n. 055.212805
  • A mano presso una delle sedi di Fidi Toscana spa.

Arbitro bancario finanziario

Per eventuali contestazioni relative all’interpretazione ed applicazione dei contratti di intervento finanziario sottoscritti con Fidi Toscana S.p.A. può essere presentato reclamo a Fidi Toscana S.p.A. secondo le modalità indicate nella sezione “Reclami”.

Se il richiedente non dovesse ritenersi soddisfatto o non abbia ricevuto risposta nel termine di 30 gg. dalla presentazione del reclamo, prima di ricorrere all’autorità giudiziaria può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), organo competente per le controversie relative ad operazioni o comportamenti successivi al 1° gennaio 2009, a condizione che:

  • l’importo richiesto non sia superiore a 100.000 euro se il cliente chiede una somma di denaro;
  • in ogni caso e senza limiti di importo quando si chiede soltanto di accertare diritti, obblighi e facoltà;
  • non siano trascorsi più di 12 mesi dalla presentazione del reclamo a Fidi Toscana S.p.A.
  • Per le modalità di ricorso all’Arbitro è possibile consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it o rivolgersi alle Filiali della Banca d’Italia oppure agli uffici di Fidi Toscana S.p.A.. Le decisioni dell’ABF non sono vincolanti per le parti che hanno sempre la facoltà di ricorrere all’autorità giudiziaria.

Guida all’utilizzo del Portale ABF

In questa sezione si rende disponibile l’archivio reclami